News: "vetrina delle occasioni"


News: vetrina delle occasioni  Galli Scenografie Troppe volte lavorando nei laboratori di scenografie, come costruttore ho visto smaltire materiali, che potevano essere benissimo recuperati o riaddattati. Mentre conoscendo bene la situazione dei teatri, poichè ho iniziato questa professione proprio con una compagnia teatrale ,mi sono reso conto delle problematiche che dovevano affrontare le stesse per mettere in scena le loro opere.
E' sempre stato un mio cruccio, mettere in contatto le diverse realtà dice Giorgio Galli, ma non riuscivo a capire come.
Questo progetto quindi parte da molto lontano, e non mi riferisco agli ultimi sei mesi (tempo di realizzazione del sito), ma bensi da anni di attente osservazioni e valutazioni del mercato dell'allestimento. Oltre  tutto, c'è anche un discorso ecologico che mi sta particolarmente a cuore. Smaltire materiali che potrebbero essere riutilizzati è controproducente, non solo per l'aspetto economico ma anche per quello ecologico, legato alla logistica per il trasportorto dei materiali, e all'energia utilizzata per gli smaltimenti.

Il successo di questa iniziativa , dipende molto dagli addetti ai lavori, ai quali voglio ricordare
che per essere perfettamente efficiente questo strumento deve essere utilizzato in entrambe i sensi, sia per vendere ma anche per comprare, tra le altre cose come potrete notare i prezzi per un 'inserzione sono veramente economici, se considerate che dietro a questa iniziativa c'è un lavoro  costante, sia gestionale che divulgativo.

Qualcuno mi ha chiesto se attraverso la vetrina era possibile fare dei baratti?

Non  escludo questa ipotesi a priori, ma la vedo di difficile realizzazione, sicuramente io e il mio staff la stiamo prendendo in considerazione. Devo dire però che se utilizzata intelligentemante (e qui mi ripeto) la ns vetrina è quanto di più simile si avvicini all'idea stessa del baratto. Vi faccio un esempio: sono una compagnia teatrale o un laboratorio di scenografie o ancora un vetrinista o uno scenografo, e nel mio magazzino ho del materiale dismesso, che è fermo da parecchio tempo con scarse probabilità di riutilizzarlo nel breve, ipotizziamo di avere un fondale dipinto, tre praticabili, una scultura in polistirolo, ora diciamo che vendendo questi materiali con uno sconto variabile tra il 50 e il 60% del prezzo di acquisto , potrei tranquillamente vendere il tuttto a €600,00/700,00.

A questo punto inizio a guardare in bacheca quali materiali potrei acquistare con lo stesso budget... oppure aggiungendo qualche soldino. Ed ecco siamo tornati al punto di partenza vendo le mie giacenze a 600,00€ e acquisto i prodotti di un altro o più inserzionisti per la stessa cifra o poco più, come dicevo pocanzi mi sono avvicinato molto all'idea del baratto.


(W) www.galliscenografie.it

(blog) http://sellset.wordpress.com

(e) info@galliscenografie.it

(t) +39.340.76.25.197